Dresano 2008

•6 giugno, 2008 • Lascia un commento

Istruzioni per la lettura: passate al capitolo che vi interessa.. saltate le riflessioni se vi annoiate.

La gara
Ero un po’ rassegnato per l’esito della gara, avendo passato il sabato a fare assistenza ai miei compagni di squadra (e sono stati tanti..) e non avendo dormito troppo bene la notte.
Poi nella mia testa, date le pesate che avevo fatto a casa, avevo in mente di gareggiare nei -110. Invece a causa del sabato passato senza bere e senza mangiare , domenica mattina ero 98.8.. Ho deciso lo stesso di gareggiare a -110 e ci sono riuscito con un po’ d’acqua con conseguenti pisciate ataviche. Col senno di poi è stata una buona scelta anche perchè così abbiamo potuto seguirci meglio con Carlo (che invece ha fatto i -100).
Riscaldamento, pronti via, faccio raw fino a 130, poi 150 cinta e fasce (che non servono a un cazzo, ma sono un peso che mi fa capire come sto.. come i 100kg di stacco e i 50 di panca.. sono irrisori ma se riesco ad accelerarli come si deve allora “decido” che sto bene). Bratelle giù 170kg, non c’è tempo per fare 190 full e così direttamente entro a 200kg che sento pesantissimi. Chiamiamo allora 210, li faccio agevoli ma alti. Ripeto e sono buoni. Li sento facili, avrei forse dovuto salire dato che ormai ero in gara.. non so perchè ho rifatto 210.. boo. In allenamento due settimane prima avevo fatto 220 molto veloci, tanto che Carlo e Claudio mi avevano convinto a provare 225. Cmq, la mia più grande paura (e Zacros lo sa) era di uscire di squat, invece è stata una grandissima soddisfazione specialemente per come ho squattato. Vabbè.. peso ridicolo.. ma per me squattare in quel modo è già un gran risultato!

Si passa alla panca, raw fino a 90, bord 10 tripla a 120 sparata letteralmente. Quì iniziano le sorprese. La panca andava male da un mese a questa parte, tanto che abbiamo scelto di gareggiare con maglia larga (con la quale non ho mai fatto più di 140kg in allenamento..). Entro a 135, ma tocco i fermi di sicurezza (dato che il coglione di me non aveva preso la misura e Bertoletti mi ha messo 10 pensando fosse buono..). Ripeto 135 chiedendo di abbassare i fermi. Sparati. Allora chiamiamo 145, credendo “ok, giornata buona per la panca, ma non sognamo ad occhi aperti”. 145 veloci e sicuri. Mai fatta una panca una così. Carlo incredulo, io più di lui.. spettacolo. Dal video, e da come mi sono sentito, credo che una decina di kili li avevo.. senza fare lo sborone dico.. 155 è sempre da sega.. però per me è una piccola soddisfazione.. anzi grande. La 46 per me è proprio larga, se in più si pensa che la uso da agosto scorso..

Stacco, inizio tranquillo. So che 200 è un peso che faccio senza cinta, figuriamoci con l’armatura addosso. Vado al bilancere col sorriso. Gara finita, da quì in poi è tutto grasso che cola per chi come me non ha velleità di classifica. 215, veloci e sicuri. Io volevo chiamare 225 perchè ultimamente, da un mese a questa parte, lo stacco non andava benissimo. Carlo mi dice di chiamare 230 e così sia. Vado in pedana ancora col sorriso, con quell’ansia-aggressiva-tranquilla. Non so spiegarla. Citando un film che mi piace un mondo “non è la paura a governarlo, ma una accresciuta percezione delle cose” (ahahahahahahahah! ). 230 portati a casa con tanta voglia di andare verso il quarto di tonnellata.

La sorpresa arriva nel dopo gara, io dopo il 230 mi sarei fatto una statua dalla felicità.. non avrei chiesto di più. Mi viene in contro Enri, mi fa i complimenti e mi dice “hai fatto pure podio!”. Felicità assurda. Ovvio, il podio non è per i kg ma per i fuori gara.. diciamo che ho sculato abbastanza.. ma va bene così. Avere una medaglia con la scritta FIPL per noi appasionati di sto sport è una cosa carina.

Si ritorna a casa, il turbine finisce, la bolla di energia cosmica nella quale eravamo tutti imprigionati si dissolve. Io sono dinuovo uno studente di ingegneria, enrico un impiegato, il cinghiale studente anche lui, kryp tecnico informatico etc etc.. Mi viene in mente fight club.

Gli amici
Spettacolo. Incontro tutti, ma tutti, troppo bello! C’è Silvas, Zacros, Squatmachine, Rudi, Enrico, il Cinghiale, Kryp, D’Ovido, Lazzari, Sandro Rossi. Tutte quelle persone che pensate siano incastrate in youtube in realtà sono vive e vegete! E vi assicuro che sono meglio dal vivo, specie Zacros! E’ sempre un grandissimo piacere incontrarli ed un grandissimo dispiacere salutarli. Ho dormito in stanza con Roberto e Damiano, sono stato felicissimo di conoscere e farmi conoscere da Damiano. Un grande atleta.

Considerazioni personali
Mi sono un po stufato dei grossi fasti. E’ stata una gara di powerlifting. Ne più, ne meno. Mi sono divertito come non facevo da mesi e mesi..altro che disco e cazzate varie. Ma sempre una gara è. Non mi va ora di fare post da super eroe, da “ammazza quanto sono bravo”.. sono ancora sega. E sto muovendomi per migliorare. Se la testa e la vita me lo concederanno ne vedrete delle belle. Altrimenti no.. Nel mio piccolo però, questa gara mi ha dato una grossa soddisfazione.

Ringraziamenti
Ringrazio la mia squadra, Carlo e la moglie e Claudio in particolare. Per l’assistenza e i consigli sull’allenamento. Il podio che è arrivato mi fa molto felice e fa felice tutta la squadra. Insieme faremo bene in futuro. Ringrazio anche Enrico e il Cinghiale, sono dei veri amici e in più un pozzo inesauribile di ottimi consigli e incitamenti. E poi ringrazio aos.

Annunci

Con l’aiuto del sole vincerò! Il mio compleanno!

•30 maggio, 2008 • Lascia un commento

Nonostante l’emergenza alluvione.. e nonostante le previsioni che portano pioggia a Torino fino all’agosto 2045, stamattina, al risveglio del mio ventiseiesimo compleanno ho ricevuto una insaspettata sorpresa. All’inizio non capivo bene cos’era quel chiarore che sporcava di azzurro il cielo grigio. Ho pensato fosse qualche mega faro allo xeno..sapete qui a torino non siamo più abiutati a queste cose.. poi un’illuminazione: era il Sole. Allora ho scattato la foto.. Cmq ora è già scomparso.. tanto è troppo poi.. Want to know more?

Chissene

•18 maggio, 2008 • Lascia un commento

Il calcio non mi ispira, non so che dire, non so che scrivere. Mio padre è dell’inter, dovrei cedere la penna (ops la tastiera) a lui.. Sono tra i pochi italiani che quando sentono la parola “calcio” pensano a chuk norris.. Want to know more?

Predizioni 2

•16 maggio, 2008 • Lascia un commento

Ormai è facile predire le hit dell’estate..manca così poco! Lei è Kelly Rowland, forse ex Destyni’s child..forse non ex ma solo in un avventura “privata”. Fattostà che mi piace e pure tanto.. ed è pure tra le papabili nuove suonerie sempre all’avanguardia e mai tamarre con le quali il mio cell mi avvisa delle chiamate. Ah dimenticavo, il titolo è “work”. Il rif mi piace un sacco..non ho ancora capito che canzone mi ricorda ma presto lo capirò. O forse no. Cmq, è molto più bello il “Freemasons arabic mix” che la versione nature della canzone, molto più energetico..e infatti è quello che passa per radio. Il testo a libera interpretazione…Want to know more?

Mezzo Pieno!

•12 maggio, 2008 • Lascia un commento

Ascoltando distrattamente la radio, non ho potuto fare altro che accorgermi dell’ondata di tristezza e malinconia che pervade l’etere..sinceramente direi che ne sono abbastanza stufo. Ligabue è tra le persone che odio ma purtroppo è amato da tutti e la sua “buonanotte all’Italia” direi che facilita alquanto il compito di Morfeo. Ma su di lui non c’erano speranze. Arriva poi il grande Blasco, che anziché infliggere sferzate di adrenalina ci assopisce con “Il mondo che vorrei“. Puntavo tutto su Caparezza, sicuro di ascoltare da lui una canzoncina magari pungente ma almeno scanzonata..e invece.. Eroe.. Grignani non lo menzioniamo neanche, il grave è che pure Jovanotti probabilmente soffre di pressione bassa o di brachicardia, almeno è quello che dimostra in “A te“. Ormai la mia forma mentis è viziatissima, quindi sono portato a pensare che il pietismo, il compassionismo e il vittimismo sono businness. Direi che è l’unica spiegazione logica. Lo so che viviamo in un periodo non molto facile, però cavolo in Brasile muoiono di fame eppure hanno la musica più allegra del globo. Ci pensa il grande Max Pezzali a tirarci su di morale! Il nuovo singolo “mezzo pieno mezzo vuoto” è una canzoncina delle sue. E ci piace per questo”! Ha almeno scongiurato il rischio di vedere il festivalbar 2008 col fazzoletto in mano.. Want to know more?

Ombra VS Luce

•8 maggio, 2008 • Lascia un commento

Hanno giurato, vicenda conclusa quindi. Mi ha fatto sorridere il governo parallelo, con a capo Veltroni..l’anti-governo praticamente. Ma non sarebbe meglio un opposizione costruttiva. Da governo ombra a opposizione sotto il sole. Io direi che sarebbe la scelta vincente per ripartire.  Want to know more?

Ex – Eroe nel vento

•6 maggio, 2008 • Lascia un commento

Premesso che sono un fan sfegatato dei Litfiba, il classico fan “tutto-prima-di-mondi-sommersi”. Se c’è una colonna sonora dell’adolescenza di ognuno di noi, la mia sarebbe la discografia dei Litfiba. Dopo anni e anni di pianti notturni ripensando a Eroi nel vento e al fatto che mai più avrei gridato a squarcia gola contro il mio stereo pensando di essere Piero.. Ho ritrovato questa chicca..be.. non sarà il nonplusultra, ma per noi nostalgici è quasi una conferma che qualcosa dei Litfiba ancora vive. Sui motivi della scissione se ne sono dette di tutti i colori, però l’arma vincente era l’accoppiata Pelù-Ghigo. Separati i loro nuovi pezzi sembrano “orfani” dell’uno o dell’altro. Li ho eh..per carità.. i Litfiba non si tradiscono e gli album li ho comprati lo stesso.. però   sentendoli mi viene in mente una frase del maggiore Hartman “Palladilardo a guardarti mi sembri un vecchio che cerca di scopare!”. In origine cmq quella sigla non è sua..credo che la canzone che si trova nel suo ultimo disco “Fenomeni” sia in riguardo a quel mito. Grazie ad Akille. Want to know more?